per un momento ho lasciato la vita sospesa negli angoli

Ad Andrea, con amore

Ieri sera ho finalmente assistito a un concerto di una artista che mi piace molto, Patrizia Laquidara. Ho conosciuto questa cantautrice in un momento della mia vita che ricordo con nostalgia e un pizzico di malinconia, in cui ero molto innamorata di un uomo che mi ha lasciato una eredità di nuovi gusti musicali e letterari che solo adesso riesco ad apprezzare. E ieri sera, al concerto, non ho mai smesso di provare gratitudine per quello che ho ricevuto da lui, per le passioni che mi ha trasmesso, per la musica che non ascolterei e i libri che non avrei letto se non lo avessi incontrato. Forse il senso di un grande amore, anche se finito male, si misura nelle cose belle che ti lascia in eredità, nella persona che ti fa diventare. Oggi, dopo due anni, il dolore è del tutto passato, e resta in me solo riconoscenza, apprezzamento per la persona che sono, e voglia di riscoprire quello che lui aveva già visto dentro di me, e che solo per un momento ho lasciato sospeso negli angoli.

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...